Una lettera di oggi (?)   10 comments

Tu mi chiedi. Ti confesso che sono molto preoccupato. Anzi, altro che preoccupato, amareggiato e sfiduciato come non mai. Sono ormai troppo vecchio per avere ancora interessi politici in senso stretto.Senza voler fare del qualunquismo, ti assicuro che non me ne importa più niente di un governo presieduto da x o da y, o d’un governo presieduto da y o z, o di questo presieduto da uno di quei democristiani così insignificanti che manco riesco a distinguerli per nome (…). Uno vale l’altro, cioè niente. E’ proprio di tutta la classe politica italiana che sono deluso. Non ci credo più e non riesco più né a parteggiare, né ad indispettirmi per questo o per quello. (…) Mi angustia la forte e innegabile ripresa dei valori religiosi. Non parlo delle pagliacciate pubblicitarie in cui si esibisce il papa (…) ma mi riferisco al reale bisogno di fede che si manifesta in giro, anche specialmente tra la gente giovane. E d’altro lato mi angustia che a contrastare questo ritorno di superstizione non sia ormai quasi altro che il pensiero negativo, i nietzscheani, i teorici di un anarchismo illusorio, come il mio amico Vattimo, le femministe e gli omosex. Sarà retorica e ti farò ridere, ma io mi domando, dove sono finiti i figlioli di Giordano Bruno, di Vico, di Campanella, di Voltaire? E diciamo pure di Gobetti e di Gramsci, che ora è di moda compatire come illuso, uno che ha sbagliato tutto? Su quelli mi ero formato, con quelli sono cresciuto (oltre che con la mia balia intellettuale, Machiavelli). Adesso regna la nebbia, la confusione delle idee, la parodia e il doppio fondo. Gratti il nietzscheano e trovi il gesuita. Ciao, scusa lo sfogo, invecchio ed esco in geremiadi.

Ho trovato questa lettera per caso su un giornale di questi giorni. L’ho trovata illuminante. Sembra scritta oggi. Invece Massimo Mila, musicologo torinese, la scrive al compositore Luigi Nono, il 5 gennaio 1981!!! 

x, y e z sono Bufalini, Ingrao e Craxi. Il riferimento al papa era a quello polacco.

Eppure, quanto è attuale questo scritto?

E soprattutto, quella disaffezione per la politica, quella noia mortale e quelle incazzature che ci generano Prodi e Berlusconi, non è che hanno origini lontane? Sembrerebbe di sì. Se le stesse parole di più di un quarto di secolo fa, valgono ancora oggi.

Annunci

Pubblicato maggio 31, 2007 da samuelesiani in Senza categoria

Taggato con , ,

10 risposte a “Una lettera di oggi (?)

Iscriviti ai commenti con RSS .

  1. Attualissimo. Ma se non ci diamo da fare in prima persona sarà attuale anche tra 20 anni :-/

  2. è vero, proprio illuminante! e un tantinello disturbante, visto che c’è chi (noi) la pensa ancora esattamente così. ma forse è più di un “pensiero”… sarà mica che le cose stanno proprio così?
    cheffatica… (almeno una cosa si è capita: sappiamo di chi siamo “figli”, pur non volendo fare paragoni azzardatissimi)

    peter

  3. Vero, illuminante.
    Ero convinto fosse un tuo pensiero odierno.
    Ma come al solito, la storia si ripete, in peggio

  4. Considerazioni attualissime.

  5. La cosa più amara da mandar giù è la quasi-certezza che fra trent’anni questa lettera sarà ancora attuale…

  6. E’ talmente attuale da far rabbrividire…
    Perchè ci dà l’idea di QUANTO tempo abbiamo già perso.

    Un sorriso atempoperso
    Mister X di Comicomix

  7. @ tutti: noto che la sensazione più o meno comune è che possa rimanere attuale. Abbiamo, io per primo, terrore di rimanere cristallizzati in questo grigiume.
    Un saluto a tutti.

  8. io ci ho impiegato 26 anni per arrivare alla medesima conclusione. Ho una reattività un pò lenta.

  9. @ Barba: non sei tu poco reattivo. L’importante è comprendere che la situazione attuale ha origini lontane. E’ frutto di una mediocrità politica (e forse di un calcolo), che probabilmente arriva ancora a prima degli anni ’80…

  10. come t’ho già risposto dall’altra parte, è attuale perchè scritto in un periodo nel quale si cominciavano a intravedere i grandi cambiamenti sociali che avrebbero colpito tutta la società.

    sermau

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: