La linea di Milano e il proibizionismo   5 comments

Leggo dal sito di Giù le mani dai bambini che

"…anche a Milano approvata una mozione in Consiglio Comunale che prende posizione contro l’uso disinvolto di psicofarmaci ai bambini, sbarrando la strada agli screening indiscriminati nelle scuole!"

Questa è indubbiamente una buona notizia. Ma è bene ricordare che la città governata dalla Moratti è anche la stessa che provvede a regalare, alle famiglie della zona 6 di Milano, il kit antidroga, idea per altro considerata "interessante" anche dal ministro della salute Livia Turco.

Mi chiedo se la città non stia, piuttosto, scivolando pericolosamente verso il proibizionismo. Mi chiedo se la Turco non si ponga il problema di come i genitori utilizzeranno il kit sui figli. Se verrà rispettata la loro privacy, se il test verrà praticato con forza o di nascosto. O se verrà utilizzato quando si scambieranno altre problematiche, da un esaurimento a sfumature di depressione (termine inflazionato che detesto, ma qui mi tocca usarlo), per effetti della droga!

Mi chiedo se non sarebbe più utile, non aspettandomi nulla dalla Moratti, salvo che tuteli le sue lobby, che almeno il ministro Turco considerasse piuttosto l’idea del dialogo e della vicinanza fisica e affettiva dei genitori verso i figli come alternativa ad un penoso test antidroga, in grado magari di creare situazioni complesse, soprattutto nell’animo ribelle di un adolescente, per un tanto banale, quanto innoquo, spinello.

Teniamo lontano dalle famiglie il regime di polizia. Diversamente temo che avremo un mare di tossici nei prossimi anni.

Annunci

Pubblicato giugno 19, 2007 da samuelesiani in Senza categoria

Taggato con ,

5 risposte a “La linea di Milano e il proibizionismo

Iscriviti ai commenti con RSS .

  1. secondo me l’amministrazione di milano ha scambiato i genitori per poliziotti.
    atonio

  2. Non sarà con questo tipo di misure coercitive che faremo meglio i genitori o che elimineremo il problema della tossicodipendenza

    Un sorriso semplice
    Mister X di Comicomix

  3. Quoto Comicomix.
    La destra italiana vuole privarci della privacy e trasformarci tutti in poliziotti.

  4. Cose Turche in quel di Milano!

  5. cose turche no, son musulmani!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: