Musica per le orecchie (dalla Spagna)   19 comments

foto di George Arriola

Sul finire dell’anno mi ero concentrato (e scoglionato) sull’ondata di clericalismo e relativo servilismo dei politici – e non – italiani (vedi qui e qui e i miei precedenti post – ma l’elenco è ben più lungo). Oggi, in attesa che l’UDC o i Teodem arruolino nelle loro fila i temibili gemelli polacchi, vorrei iniziare l’anno con un post che porta un po’ di buona musica per le nostre orecchie ormai stonate dal gregoriano e dal retto tono. E’ una musica spagnola, piena di ritmo e di calore. 

Ecco dunque la reazione del premier Zapatero di fronte ad una sorta di Family day organizzato in Spagna dai vescovi locali, la scorsa domenica, in reazione alla recente legge sui divorzi lampo e gli ormai collaudati matrimoni omosessuali:

"Nella Spagna della Costituzione tutti hanno il loro posto tutti hanno diritto ad avere diritti, che professino o meno una religione. E’ la Spagna che vuole l’immensa maggioranza degli spagnoli, e continuerà così".

Il segretario organizzativo del Psoe, José Blanco, nel suo blog su internet, è stato ancora più netto, sostenendo che i vescovi "hanno due opzioni: presentarsi alle elezioni o mantenersi al margine della vita politica".

Il partito socialista ha anche inviato un comunicato, intitolato "le cose al loro posto", supervisionato dallo stesso Zapatero (e pubblicato sul quotidiano El Mundo), in cui si precisa che "chi deliberatamente ignora o non rispetta" il diritto della "società attraverso i suoi rappresentanti a stabilire principi di liberta’ individuale e convivenza per tutti i cittadini", "si allontana dalle fondamenta essenziali della democrazia". (link)

Forse questa notizia non fa che mostrarci quanto siamo indietro nel nostro paese (o meglio, quanto lo siano i nostri vecchi e ottusi politici). Sta di fatto, che l’Italia è in Europa esattamente come la Spagna. Un giorno l’Europa ci chiederà il conto, anche sui diritti civili (come già sta facendo sulle TV berlusconiane e sugli aiuti dello Stato all’impresa/Chiesa Cattolica). Quel giorno non potranno continuare a fare finta di nulla.

Rimango dell’idea che la nostra salvezza non può che arrivare da lì.

W l’Europa, W Zapatero. E buon anno a tutti. 

Annunci

Pubblicato gennaio 3, 2008 da samuelesiani in Senza categoria

Taggato con , , ,

19 risposte a “Musica per le orecchie (dalla Spagna)

Iscriviti ai commenti con RSS .

  1. Già. viva Zapatero, e la cattolicissima Spagna

  2. Buon anno Samuele!

  3. Certamente la soluzione e la speranza di un cambiamento no verranno da quelli che ci sono adesso qui da noi….

    Un caro saluto
    Daniele il Rockpoeta

  4. @ Conigliolo: un bel controsenso, eh? Eppure dimostra che ce la si può fare. Vero che loro non hanno la Jolanda Ratzinger in casa.
    @ Luca: buon anno a te, caro e grazie di essere passato. Mi sei mancato!
    @ Daniele: vero. Però qualche speranza ci viene dall’Europa!

  5. OT: auguroni di buon anno, caro!
    Scusa se non mi faccio vedere molto, ma troppo lavoro… 🙂

  6. la spagna e’ sicuramente cattolica ma non e’ un cattolicesimo arcaico, integralista e conservatore come quello italiano.

  7. ola sam,

    però hai visto che megasega s’è fatto prodi con la storia del pil italia vs pil spagna?
    questi sono i politici nostrani. zapatero l’aveva buttata là tanto per ridere e il bolognese è ancora lì a scavare nella finanziaria. bleah!

    ma una campagna acquisti politica non è possibile? tra democrazie si dovrebbe poter fare, no?

    caro amico ti auguro un 2008 brillante , un po’ come l’anello del papa ve’.

    –poldone

  8. Giusta reazione dei governanti spagnoli alle ingerenze della chiesa,
    Mai dimenticare il famoso,: a Cesare quel che è ecc..

  9. Se la Spagna, che pure viene aggettivata con “cattolicissima” riesce a fare cose che noi neanche ci sogniamo una ragione deve pur esserci.
    Politici italiani: sveglia!

  10. ma non è che possiamo acquistarlo, o quantomeno trovrgli origine italiane?
    Un sorriso zapatero
    Mister X di Comicomix

  11. che bello se qualcuno avesse la coerenza di Zapatero anche in italia;quella spagnola e’ una lezione di democrazia-noi chiniamo la testa e ci vergognamo per chi abbiamo eletto

  12. senza parole, davvero…
    e anche un po’ depresso.

    R.

  13. @ Darkcloud: anche a te. non ti preoccupare, ma mi fa sempre piacere quando passi.
    @ Tatablues: forse è stata anche quello. ma la politica può fare cultura senza traumi nei confronti delle tradizioni (comprese quelle arcaiche). Zapatero c’è riuscito.
    @ Poldone: Prodi ormai non sa più da dove gli arrivano i colpi. sembra don Chisciotte contro i mulini a vento. comunque continuo a volergli bene.
    @ Bruno: poche semplici parole. e tanto tanto di buon senso.
    @ Franca: abbiamo solo imparare, come dici tu. o da riceverne per osmosi o per flebo.
    @ Mister X: non credo che se lo facciano portare via.
    @ Vique: coerenza è mica na roba da poco. a quanto pare.
    @ R: siamo in due..

  14. Ogni volta che vedo Zapatero mi viene da rosicare perchè gli spagnoli ce l’hanno e noi no.
    Viva Zapatero.

  15. Date le armi spinatae contro i migranti a ceuta e Melilla w Zapatero proprio non riesco a dirlo.

    Certo è che se aspettiamo che prodi o veltroni dicano la metà di ciò che dice zapatero contro l’attuale offensiva dei clericali e delle loro armate….è che per tutti, da rifondazione al pd, la legge elettorale conta di più di queste cosette.

  16. @ moltitudini: il mio W Zapatero va a quanto dice alla chiesa e come si comporta nei confronti dei diritti civili. Non sono esperto di politica spagnola e non potrei commentare una cosa di cui so molto poco.

  17. Thinking Blogger award: un meme se vuoi come tanti altri oppure, a mio avviso, un modo per scegliere 5 blog che ti fanno pensare.

    Io tra quelli ho scelto anche il tuo

    Daniele il Rockpoeta

  18. Mi aggiungo al coro dei tuoi viva. Nel mio piccolo non faccio che collezionare minacce di denunce per vilipendio della religione. Contenti loro…

  19. se i tuoi troll cattolici passassero da me, credo che riceverei le stesse minacce!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: