L'Europa che va avanti   12 comments

Basta aprire un poco gli occhi che ce ne si accorge. Possiamo anche riconsegnare il nostro già triste paese nelle mani del Circo delle Libertà, ma l’Europa va avanti. E’ nostro dovere di cittadini, visti i tempi bui che forse si prospettano, quello di restare attaccati al culo dell’Europa come tarzanelli, accettando anche il fatto che svedesi, tedeschi, francesi, spagnoli, olandesi, belgi, danesi, etc. ci guardino come noi guardiamo alle tribù raccontate da Licia Colò la domenica pomeriggio.

L’Europa va avanti e anche in Italia abbiamo sotto gli occhi, se solo volessimo vedere e la smettessimo con l’ipocrisia, una società sempre più lontana dal modello patriarcale, retaggio della nostra cultura maschilista e rurale, modello tanto caro ai fascisti e ai clericali.

Basta guardare un poco più in là, poi, in Francia – dove al sicuro cresce il mio splendido nipote – per vedere che perfino durante il governo del pessimo e vanesio Sarkozy, passano proposte straodinarie come quella ormai prossima ad essere varata – e prima in Europa – che tutela il terzo genitore.

Zapatero realizza invece un governo dove le donne ministro sono più degli uomini e il Ministro della Difesa è un politico donna, incinta di sette mesi! Un segnale straordinario a favore dell’occupazione femminile.

Perfino in Italia, possono capitare sorprese: ed ecco che mentre i giornalisti cattolici lasciano la sala e la RAI timidamente balbetta, vince il Pulcinella Awards, l’Oscar dell’Animazione internazionale che si tiene all’interno di Cartoons on the Bay a Salerno "Rick and Steve, la coppia gay più felice del mondo"

Non c’è voluto tanto. E’ bastato che a votare per il premio fosse una giuria internazionale. Gli italiani preferiscono dirsi che sono aperti e moderni votando a Sanremo la macchietta della Tatangelo, il famoso "cuore di pupazzo". Per il resto, prendono paura.

E allora non è possibile far votare una giuria internazionale anche per le politiche?

Pleeeeeese…

Annunci

Pubblicato aprile 14, 2008 da samuelesiani in Senza categoria

Taggato con , ,

12 risposte a “L'Europa che va avanti

Iscriviti ai commenti con RSS .

  1. Per stasera mi prendo una pausa…Da domani inizio a pensare se non sia il caso di essere davvero europei…Magari andando a vivere che so? in Spagna, in Francia, in Olanda..Insomma: ancora lui? Ma ci pensi? Ma chi lo regge altri 6 anni?

  2. Guarda, a me basterebbe che ci fossero giornalisti stranieri a fare le domande in campagna elettorale…

  3. In Francia il presidente di destra propone di tassare le pubblicità delle tv private per finanziare la tv pubblica.
    In Italia invece…
    Vabbè, non è un dettaglio da poco che la destra francese è di stampo gollista, e quindi antifascista.
    In Italia invece…

  4. Quoto assolutamente Klochov e Finazio.

    Daniele il Rockpoeta

  5. L’incubo è RI-tornato realtà….Auguri a tutti.

  6. I giornalisti stranieri che intervistano i politici italiani… che spettacolo sarebbe! Comunque a mio giudizio più che Berlusconi stavolta a vincere sono stati la Lega al Nord e la mafia al Sud (guarda caso l’UDC è entrata al Senato proprio grazie alla Sicilia – lo so UDC e Silvio non c’entrano nulla, per ora, ma rende l’idea). Non so cosa è peggio. Qui in Sardegna invece ha vinto proprio il Pdl. Ben gli sta a quegli ottusi dei dirigenti sardi. Ora cominceranno a darsi le colpe, e a stigmatizzare l’operato di Soru e così perderanno certamente anche le Regionali del 2009. E allora sai che dolori con un Governo nazionale di Destra e un Governo regionale di Destra. Diventeremo definitivamente la nuova riviera adriatica, colonizzati da costruttori, affaristi e faccendieri continentali. Ma perché le persone sono così ottuse!!! Ma per la miseria se almeno in Italia, come si dice giustamente anche in questi commenti, ci fosse una destra decente, democratica, onesta… sarebbe tutta un’altra cosa. Ma tant’è. In bon’ora, Massimo.

  7. Oppure si potrebbe tenere la giuria italiana e prendere concorrenti stranieri per le politiche.

  8. @ tutti: abbiamo preso una mazzata incredibile. Peggio di ogni peggiore previsione. Neanche un deputato di SA. Roba che a difendere gli operai FIAT ci penserà Calearo. Forse è giusto così. Ed è comunque necessario accettare il volere della maggioranza. Mi interrogherei piuttosto su questa massa.
    Infine, il progetto, anche comprensibile di prendere voti dal centro e dai delusi dell’altra, effettuato dal PD è stato un vero fallimento. Credo che Veltroni e gli altri debbano rendersene conto e riflettere.

  9. Purtroppo invece i democratici sono ancora convinti di aver fatto la scelta giusta, gli elettori del PD sono contenti della mancata presenza della SA in parlamento, si rallegrano di questo parlamento pre-fascista, pensano alle proprie proporzioni falliche, insomma il mea culpa è roba per gli altri, come sempre.
    Io a questo punto farò di tutto per terminare al più presto i miei studi per prendere e scappare da questa landa desolata ed inospitale.

  10. …sarò scontata ma sai che ti dico? viva zapatero!
    : )

  11. L’hai buttata sull’ironia (giustamente) ma il tema è molto molto serio.

    L’Italia è un paese fondamentalmente bacchettone, e per di più intriso di doppiezza. Se su tante cose alla fin fine siamo anche simpatici 8con un po’ di sforzo) sul tema dei diritti civili e di cittadinanza saimo davvero un paese da quinto modo.
    E si vede.

    L’europa è lontanissima, ancora.

    Un sorriso lo stesso
    Mister X di Comicomix

  12. Concordo con il Signor Ponza…
    Facciamoci prestare qualche politico estero

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: