Caro Francesco   27 comments

foto di nikonphotoslave

Caro Francesco,
cerco di arrivare subito al punto e di non perdermi in inutili convenevoli, cui, tuttavia, sei forse abituato.
Dici di aver perso sulla sicurezza. Personalmente, la penso in modo diverso. La tua sconfitta, come quella clamorosa della Finocchiaro in Sicilia (a quando quella di D’Alema?) dimostra altro. Forse che gli elettori non ne possono più della vostra leadership, decisa nei salotti della Roma che conta e che decide. C’è bisogno di energie nuove, di facce nuove. Se quelle che proponete nel PD sono quelle della Madia e di altre raccomandate siamo messi molto, molto male.
La tua candidatura era sbagliata, Francesco. E non sono solo certo io a pensarlo, ma fini pensatori del tuo stesso partito.
Sia chiaro da subito: tu saresti stato ben più adatto e meno pericoloso di Alemanno, come sindaco della città di Roma. Io stesso ti avrei votato, per poi andare ad ubriacarmi con Chiara, credo.
Roma e l’intero paese avranno modo di sperimentare, di nuovo, anni di purghe e manganelli. Chissà che non si capisca l’errore.
Ma i 60 mila (60 mila, Francesco, non 5, 10 o 100) che non ti hanno votato, ma hanno invece accordato fiducia a Zingaretti alla Provincia, devono farvi pur capire qualcosa. Puoi, insieme ai tuoi amici del Loft, dare la colpa ai comunisti (come nella migliore tradizione berlusconiana, ironia vuole) o alle forze di estrema sinistra. Del resto, pare di capire che da quelle parti, che non abbiate molta voglia di mettervi in discussione (e questo non fa che confermare la mia distanza da voi, anche se siete l’unico riferimento).
Penso che più che i comunisti o i radicali – che invece come liste ti hanno appoggiato – tu abbia perso voti intanto dagli stessi bigotti (forse anche dell’ex-Margherita) che si vedono oggi meglio rappresentati dalla destra, e poi da molte altre persone: gli omosessuali, per esempio (che ringraziano per la corsa al Mario Mieli, ma non dimenticano la tua posizione sui Di.Co., le tue frasi al tempo del Family Day e la personale scelta della Binetti), gli anticlericali, i grillini e i travaglini (vista la sentenza in Cassazione per le consulenze d’oro, proprio al Comune), i laici che lottano per i diritti civili, forse perfino le femministe, che dopo la tua sparata sui braccialetti (quella per la quale la addirittura la Littizzetto ti ha fatto la morale da “Che tempo che fa”), possono essersi sentite prese per il culo. E poi dici di aver perso sulla sicurezza…
Francesco, questi elettori ti hanno probabilmente votato al primo turno. Stringendo gli occhi come Cofferati. Ma non ce l’hanno fatta ad appoggiarti al ballottaggio. Non sono d’accordo con loro, ma non riesco proprio a biasimarli.
Ma non è giusto continuare a dare la colpa a quei 60.000 o comunque agli “elettori” in genere. Chiediti e chiedetevi, nel vostro bel loft, se non è piuttosto che tu non sei più adatto a rappresentare una umanità variegata come quella di una metropoli come Roma.
Annunci

Pubblicato aprile 30, 2008 da samuelesiani in Senza categoria

Taggato con ,

27 risposte a “Caro Francesco

Iscriviti ai commenti con RSS .

  1. Un firore di ginestra, per ricordare la strage del I° maggio 1947 a Portella delle ginestra
    Buon I° maggio

  2. Condivido in pieno.
    Io non conosco la realtà di Roma, ma Rutelli non era certo il nome nuovo che in tanti si aspettavano.
    Inoltre, ho sentito dire che i problemi delle borgate sono tanti; forse bisognava pensare anche a questi oltre alle altre cose indubbiamente buone fatte per la città, ma ripeto io non conosco la realtà di Roma…

  3. Cicciobello è solo il primo della lista dei futuri epurati.
    E come la penso, l’hai letto sul mio post.

  4. che bellezza…c’è chi mostra i cartelli dei camerati e ne condivide l’impostazione ,chi dice che non conosce Roma ma che comunque ha sentito dire…e chi parla di epurazioni…addirittura.
    Mi sa che che abbiamo quel che ci meritiamo

  5. Forse converrebbe, Sed, chiedersi come mai non è stato scelto Rutelli. E operare per formare nuovi leader che possano tornare a far vincere il centro sinistra.
    Questo è il punto.

    Poi qui si chiacchera. Là, si fanno i fatti. Ed è più preoccupante scegliere un cavallo zoppo come Rutelli che mettere qui, in questo buco, un’immagine goliardica. Perché questo è oggi Rutelli: un cavallo zoppo. Poi domani tornerà in auge, ma oggi…

  6. Sarà mica l’impero del male, Sam?
    A me questo accanimento non piace.Non mi sembra accettabile nemmeno sul piano umano. Esiste ancora un piano umano?
    Mi sa di gente che aspetta al varco chi ha perduto per rimarcare gli errori.
    Ed inoltre la critica coinvolge Rutelli e non Veltroni…porca miseria…guai ai vinti eh
    Io lo so perchè è stato scelto Rutelli : perchè non c’era alternativa.E sai che c’è?
    E’ vero.
    Vediamo di non diventare gli strumenti inconsapevoli di una resa dei conti stupida e inutile.
    le immagini goliardiche te le raccomando,le portavano quelli che facevano i saluti romani.
    Bel divertimento.

  7. Sed le critiche a Rutelli, se avessi anche solo fatto un bel giro di blog, le avresti lette anche prima delle elezioni. E che fosse l’unica possibilità chi l’ha detto? Chi l’ha stabilito? Attraverso quali criteri? Un partito che si vuole chiamare democratico deve essere veramente democratico. E proporre le primarie su scelte come queste. Se poi si perde, la colpa se la prendono gli elettori delle primarie. Per come invece è andata, a torto o a ragione, la colpa se la prende il Loft. Dico una scemata?!?

    Sed, abbiamo tempo cinque anni per capire gli errori.
    Non voglio accanirmi, non è questo il punto. Davvero, non pensarlo. Non si gode ad avere la destra al Governo e neppure a Roma.

  8. Tenetelo ben stretto il 33% che serve molto dall’opposizione.
    P.S. Il poliziotto molisano se n’è già andato…

  9. Mi piace il tuo modo di argomentare.
    Normalmente i partiti di sinistra (anche allora considerati traditori della causa, non c’è di che preoccuparsi,nulla cambia) facevano,l’opposizione con molto meno del 33% più il 4% di Di Pietro che probabilmente ti ha telefonato per annunciarti la sua defezione,vista la tua sicurezza nell’annunciarne l’esodo.
    ( e continuo a ripetere: visti i toni e la qualità degli argomenti : ci meritiamo quel che abbiamo)

  10. @ Cap e Sed: non entro nel vostro botta e risposta. Vi direi al massimo di evitare di punzecchiarvi e andarvi a prendere un caffé. Sono sicuro che molte delle nostre incomprensioni sono date dalla mancanza di fisicità.

    @ Sed: il tuo commento #9 non è molto bello. Non ho la tessera del PD, ma sono iscritto ad un’associazione radicale piemontese. Vale lo stesso? Posso parlare o meglio tacere? Quando criticavo Berlusconi o Mastella dovevo farmi la tessera di Forza Italia o dell’UDEUR? Ma so che non è così che la pensi. Sarebbe fascismo. E infatti ho evitato di rispondere a caldo, ieri. Quanto a Chiamparino, è sindaco a Torino da prima del PD e di qualsiasi primarie. Era sindaco uscente riconfermato. Sul prossimo, spero che il PD si impegni con le primarie.
    Nel terzo e quarto capoverso mischi Rutelli (sindaco) con Arcobaleno (camera). Non ti seguo su questo percorso. E’ come mettere insieme Km e litri. PS mi hai sentito fare analisi sulle elezioni politiche? Io finora ho parlato di Roma e Rutelli. E poi critichi me se scrivo svarioni sulla cassazione… che c’entra nel momento in cui i vari grillini, travaglini e dipietrini sono elettori pure quelli e leggono di consulenze d’oro di Rutelli sindaco. Sulla responsabilità della coalizione, vero. Ma io parlavo del candidato sindaco. Non della coalizione. Alle politiche ho criticato, per dire, Bertinotti leader, per esempio.
    Le altre analisi sul tessuto sociale di Roma non spettano a me e lo lascio ai sociologi. Io propongo una riflessione, semmai, qui. Quanto l’Italia si sta spostando realmente a destra e quanto invece si spingono gli elettori all’astensionismo con candidati improponibili?

  11. Devo ripetermi. Forse ad oggi è ancora troppo presto per proporre discussioni.

    A Sed: se te ne vai, mi spiace e molto. Ma non ti trattengo per i capelli. Da tempo, comunque, non lasciavi un segno della tua presenza qui da me. Tu sai come il tuo parere e la tua esperienza mi interessino. E questo è comunque sintomatico.

    Ma non ho nessuna volontà di revanche verso di te. E per quale motivo, poi? Ho letto dei tuoi sforzi sul PD. Li ammiro. Ho letto le tue critiche sulle donne in basso nelle liste, per esempio, o sul programma monco in cui mancano i diritti civili e i temi sensibili. Ho compreso la tua critica. Ma perché quando mi lamento di altre scelte, come le Madie, le Binetti, i Rutelli, sono tutte critiche sceme e hanno solo la volontà di affossare? Affossare che, se il PD è ormai l’unico riferimento in Parlamento? Da parte mia ho comunque fatto qualcosa. Nell’ambito radicale, per quel che vale il mio parere, ho segnalato l’importanza di essere leali fino alla fine. E quindi, niente balle con gruppo misto, per esempio.

    Se però la prendi come un’offesa personale, forse non mi hai veramente conosciuto. Ci sarà tempo per recuperare, se vorrai. Non ho nulla contro di te. Mi piacerebbe solo che la mia parola fosse ascoltata senza pregiudizi, come faccio io con te. E la dimostrazione è che il mio blog è pieno di link al tuo. Puoi verificarlo. Anzi, a dirla tutta, è IL blog che più ti ha linkata. Fai una ricerca…
    E poi vienimi a dire che ho volontà di revanche…
    Ma se non sono libero di dirti che secondo me sbagli o non la vediamo allo stesso modo, perché il tuo parere è quello giusto o più avveduto o più intelligente e/o comunque il mio è quello del disfattista che caspita di rapporto c’è. Debbo venire sul tuo blog solo ed esclusivamente per dirti: “brava”, “sono d’accordo”, “ti quoto”? Che rapporto sarebbe?

    Apri gli occhi, Sed. E non scivolare tu nella paranoia. Qui ti si rispetta. Come pure sul tuo blog. Mai mi sono permesso di farti male.

  12. Mi pare che qui valga una sola tesi : la sconfitta è colpa di Veltroni .O di Rutelli. O di Finocchiaro. O di chi è.
    Inoltre una curiosa illusione sembra farsi strada ed è quella che un diverso gruppo dirigggente avrebbe condotto alla vittoria.O ad una sconfitta meno dura.
    Su quest’ultima, nulla quaestio anche se ridurre le elezioni ad un’operazione di marketing ,mi pare poco.
    C’è stato un pregresso,un governo che non è stato apprezzato dagli elettori,un paese che è cambiato.
    Ah scusa, queste sono analisi sociologiche che non spettano a chi deve approntare una campagna elettorale.
    Per cambiare la classe dirigente inoltre non basta sproloquiare sui blog, bisogna armarsi e partire,entrare nelle istanze di partito,farsi eleggere,convincere gli altri.
    Sopportare la durezza del non essere graditi a chi comanda.
    Dov’è che si appresta quest’operazione?
    Io vedo solo richieste, educate o meno, di farsi da parte.Come dire al cattivo : ora diventa buono.
    Non ci illudiamo :la classe dirigggente sta lì perchè qualcuno ce l’ha messa e ce la mantiene.
    Dietro ogni richiesta lamentosa di maggiore democrazia interna c’è un meccanismo di delega spinto all’eccesso.Chi vuol democrazia se la va a prendere.Non la chiede a mammà.
    Allora è inutile il mio recriminare sulla scelta di Rutelli o chi per lui.
    Io mica ho fatto nulla per evitare ciò.
    Ecco perchè forse non ci s’intende,perchè io la consapevolezza dei miei limiti la mantengo.
    Ciò detto confermo l’idea che non ci s’intenda per motivi altri.
    Io non vengo qui per farmi raccontare da Capelli che ha l’età dei miei figli,se sia o no suscettibile, o se legga la repubblica prima di fare le “analisi “: i cani grandi non mordono quelli piccoli.
    Credo che lui sia abbastanza addolorato.Ma questo non lo autorizza a prendersela con chi è molto più addolorato di lui.
    E da più tempo.
    Non c’è dialogo possibile a questo punto ma io lo dico come una constatazione senza recare altre offese o giudizi.
    E con l’amarezza di avere perso tempo.

  13. Ma il punto non è l’accordo o il disaccordo, è una questione di metodo.
    Binetti c’è e ci sarà, del resto il PD mette insieme laici e cattolici.
    Sta nello statuto.
    Allora a che serve il pianto greco?Collettivo per giunta.
    E a parte che dietro ogni sforzo che indichi,cerca di capire,c’è una valanga di energie e di dispiaceri che non sto a dirti…il problema è che se io racconto la realtà come la vedo,fotografata con freddezza,c’è sempre qualcuno che non apprezza il modo.
    Cosa si vuole da me? Una critica a Veltroni? A Rutelli.
    A che serve ripetere che Rutelli non era il candidato giusto?
    Che non si sa? E il piccolo problema di farlo votare? avrei dovuto scrivere sul blog : turatevi il naso?
    Non da me. Io sono per il bene comune,per la collettività e se mi danno un candidato da votare lo voto. Vecchia scuola.Infatti mi sento scema in mezzo a tutto questo intelligentissimo spirito critico.
    Il punto è il futuro caro mio, non le recriminazioni,non le zuffe.E io non vedo futuro in questo parlare senza agire mai.

  14. Dunque la Binetti rappresenta i cattolici per te?
    Bene, effettivamente, allora abbiamo punti di vista che si stanno allontanando sempre di più.
    Forse dovresti provare a chiederlo ai cattolici se si sentono rappresentati da lei. Che ci sia spazio per i teodem nel PD è uno SCANDALO. Loro non rappresentano nessuno. Semmai qualche altro salotto paludato…

  15. e dunque cosa proponi che un Partito democratico epuri i teodem?Ti pare possibile?

  16. Io ho appena chiesto a Sam di cancellare i miei commenti, visto che la discussione ha appena preso un tono a parer mio assurdo….si sappia che la censura è dovuta a mia esplicita richiesta.

  17. Lasciamo che i cattolici si scelgano i propri candidati. Altro che epurazioni. E vediamo quanti voti prende la Binetti…

  18. Questo discorso è inutile ognuno parla d’altro…ma vedo che un briciolo di coscienza in qualcuno sopravvive.

  19. Con mio grandissimo dispiacere per la prima volta in più di due anni, mi trovo – su richiesta esplicita di Capelli – a cancellare i commenti del battibecco fra lui e Sedlex, che a sua volta lamenta di essere stata offesa.

    Finora non avevo cancellato neppure i messaggi di offesa nei miei confronti da parte di neo-fascisti. Per testimonianza.

    Per Sed: ammetto la grande delusione. Ho sbagliato a stimarti e ad affezionarmi a te. Cancello il link al tuo blog. Fai altrettanto. Sostengo non sia possibile il confronto con te. Continui a cancellare ogni parola che non ti garba.

  20. No ogni parola che mi ricorda un dibattito che mi ha procurato dispiacere. E’ diverso. O Pensi che io che mi guadagno da vivere controdeducendo,mi preoccupi dei contasti?:Ora se qualcuno ne vuol prendere atto bene,diversamente ritorniamo a bomba : si è smarrita la dimensione umana.
    Chiaro adesso?

  21. Mi spiace moltissimo Sam, mi scuso ancora con te, sono mortificato. Ho chiesto questo perchè mi è sembrato che la discussione avesse preso un tono ingiustificato e senza sbocchi. Anche io non sono solito censurare e la cosa mi addolora, ma non ho bisogno di altre faide via Web, già ne ho e sinceramente ho cose più importanti da fare che litigare dietro una tastiera.
    Ti rinnovo le scuse e sarò lieto di passare altre volte, come ho sempre fatto, per commentare, condividere o obiettare riguardo il tuo sempre attento punto di vista….
    Con amicizia

    Cap

  22. Non sei Lady Machbeth. Sei una persona (non un avatar) a cui ho voluto bene e di cui mi sono fidato. Sbagliando. E che mi ha sottovalutato, criticato e infine minacciato.
    Qui non si fa comunella. Cap sa molto bene come la penso io sul comunismo. Ne abbiamo parlato persino di persona alla manifestazione romana. Ma finora non mi ha mai chiamato “bimbo” per questo. E mi ha sempre rispettato.
    Qui c’è spazio per chi la pensa diversamente da me.
    C’era spazio perfino per i neo-fascisti che insultavano nei post in cui parlavo di omosessualità o coppie di fatto.
    Al momento dalla rete, sei la peggiore delusione.
    Chiusa una porta, si aprirà un portone. Magari qualcuno che stima me, esattamente come io stimo l’altro.

  23. Fai tutto da solo Sam,tu te la canti e tu te la soni…la stima ,la porta , il portone…mi pare siano tue illazioni e come tali te le lascio…anche il bimbo…offesa!pensa che per me è espressione abituale.
    E l’affetto che improvvisamente finisce?
    Doveva avere basi solidissime.
    Tu non sei la peggiore delusione,non drammatizziamo,ma diciamo che non sei il migliore interlocutore con questo tuo costruire interi mondi senza l’apporto dell’altro.Siamo sempre lì. C’è un altro. Interessa a qualcuno?Credo proprio di no.

  24. Candidatura sbagliata per le ragioni che hai addotto brillantemente. Esperimento fallito come quello del PD.

    Era ovvio poi che coloro che si erano turati il naso alle politiche per non votare Bertinotti ora non lo hanno certo rifatto questo errore e quindi i voti sono scesi anche per questo motivo che poi è strettamente legato alle ragioni sociali e concrete da te postate per spiegare la sua cocente sconfitta.

    Daniele il Rockpoeta

  25. … la sparata dei braccialetti mi mancava!!! sigh!
    : (

  26. per fortuna tra un mese andrò da via da questa cttà, risparmiandomi purghe e quant’altro…

  27. il PD di veltroni ha buttato fuori, insieme all’ingiustificata propaganda dei media, per la PRIMA VOLTA DAL DOPOGUERRA i COMUNISTI DAL PARLAMENTO.

    ha dato Roma alla destra.

    che altro dovrebbero fare struprare le nonne sole in casa???

    che rutelli se la rischiava lo sapevano tutti a Roma.. chiedetevi a chi sono andati gli appalti dei parcheggi fatti da rutelli sindaco???

    ancora ce chi difende il PD.. se chiamano pure democratici.. ci manca che berlusconi chiama il partito repubblicani e abbiamo concluso.

    Grazie per tanta democratica scelta.

    sANTAkLAUS – http://www.newspusher.org

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: