La testimonianza di Regina Louf – parte V   8 comments

Mi chiedevo prima, perché ci si è tanto preoccupati di schierarsi pro o contro Regina e non si è piuttosto cercato di verificare quanto da lei detto? Perché delle tante perquisizioni che potevano e dovevano essere fatte, ne sono state fatte solo alcune a casa della stessa Regina per verificare che non avesse ottenuto informazioni sui vecchi casi di cui parlava da – che so? – giornali dell’epoca o altro? Perché?
Perché l’onesto giudice Connerotte è stato tolto dall’indagine solo per essersi trovato nella sala in cui si festeggiava con una spaghettata il recupero delle due bambine dalla cella di Dutroux? Del resto, il giudice non aveva neanche avvicinato le due bambine, né parlato con la famiglia pur presente alla spaghettata. La sua oggettività era stata rispettata (per altro, non possiamo dimenticare che Dutroux è colpevole, mentre le due bambine le vittime!).
Perché a casa di Dutroux è stato mandato una prima volta un graduato della polizia totalmente incompetente come Rene Michaux che non si è neppure accorto che Dutroux teneva segregate in cantina due bambine, Julie e Melissa (che moriranno di fame e di sete, durante il primo arresto di Dutroux!), nonostante in cantina ci fossero oggetti che dovevano far necessariamente pensare ad abusi sessuali?
Perché le telecamere che tenevano sotto controllo la casa di Dutroux non hanno funzionato quando questi portava a casa delle bambine rapite? Domanda che potrebbe funzionare bene anche per tanti casi di misteri italiani (ad esempio anche nel caso di Emanuela Orlandi: neanche lì le telecamere del Senato che avrebbero potuto aiutare a capire che fine aveva fatto, avevano funzionato).
Perché non si è voluto vedere che Dutroux, Nihoul, il Tony di Regina erano tutti in qualche modo collegati fra loro, anche direttamente o tramite affari?
Perché nessuno risponde da oltre dieci anni a queste domande? Perché il dossier di Regina come lei stessa sostiene in una intervista del 2002, gira di Procura in Procura e non si riaprono le indagini collegate alla sua testimonianza???
Annunci

8 risposte a “La testimonianza di Regina Louf – parte V

Iscriviti ai commenti con RSS .

  1. E’ sempre più difficile commentare. Leggo dei post che giustamente portano alla luce verità agghiaccianti.

    Fai bene a divlugare questa testimonianza.

    Ciao Sam
    Daniele il Rockpoeta

  2. Se non ti riesce commentare, non farlo. Non c’è l’obbligo. Ma leggi, amico.

  3. Grazie per aver commentato da rockpoeta sul tema “Terra dei fuochi”. Ti invito da me per diffondere assieme a noi l’iniziativa. Abbiamo bisogno di tutti. Se vuoi possiamo pure scambiarci i link. Ti aspetto!

  4. Credo che la tua domanda sia retorica.
    La risposta è semplice…

  5. ho letto tutto d’un fiato questi post a dir poco agghiaccianti.
    di questa vicenda conoscevo pochissimo.
    …mi è venuta la nausea…

  6. comprensibile, TH, comprensibile.

  7. Lo sapete che cose analoghe ma anche peggiori e ben documentate – con dati e fotografie inoppugnabili – avvenivano (e avvengono? domanda retorica) anche in Italia in luoghi perfettamente “civili”?

    E chi ne è “vicino” non “ne sa niente”?

    http://www.aisjca-mft.org/aiutoinfanzia.htm

    qui c’è tanto ma il dossier non pubblicato è molto più ampio.

  8. Come Hours sapevo poco e nulla e direi: agghiacciante!!!!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: