Un'atomica durante la Guerra del Golfo?   14 comments

Ancora una volta, Rainews24 si dimostra l’unica emittente (e sito) italiana che si sforza di fare indagini indipendenti e di informare.
Dal 7 ottobre è visibile anche sul suo sito, l’ultima inchiesta di Maurizio Torrealta che ha per titolo «L’accusa del veterano, la terza bomba atomica». In questa inchiesta, il giornalista italiano intervista un veterano americano della prima guerra del Golfo. Il veterano, Jim Brown, sostiene che l’ultimo giorno della guerra è stato sganciato dall’esercito USA un ordigno nucleare di 5 kilotoni tra la città irachena di Basra e il confine con l’Iran. Il veterano sostiene anche che i residui di questa esplosione atomica possano essere celati dietro l’uso di proiettili all’uranio impoverito.
Un possibile riscontro di quanto raccontato dall’ex soldato sta nel rintracciamento da parte di Torrealta sul sito del “Sismological International Center”, delle tracce di un evento sismico, di magnitudo pari 4,2 della scala Richter che corrisponderebbe ad un’esplosione della potenza di 5 kilotoni. Corrisponderebbero inoltre sia la zona, sia il periodo, rispetto al racconto del veterano.
 
Il giornalista fa appello ai colleghi stranieri e alle organizzazioni di controllo del nucleare su questa sconvolgente notizia, che trova un ulteriore drammatico riscontro nell’aumento spropositato di tumori nella zona, come raccontato nel video da un medico del reparto oncologico dell’ospedale di Basra (Avviso: sono anche presenti immagini forti che possono turbare).
 
Rainews24 sembra l’unica emittente televisiva ad avere interesse nell’indagare sui veri orrori della guerra e dopo aver affrontato il tema delle armi al fosforo bianco, delle armi ad energia diretta, dell’uranio impoverito, propone questa inchiesta sull’uso di una terza bomba atomica che, pur con la dovuta prudenza e la necessità di essere verificata, mostrerebbe una realtà assai complessa ed inquietante (senza escludere come certi territori di guerra paiono essere stati luoghi su cui testare nuove armi non convenzionali).
 
Vorrei chiudere con una frase che il veterano Brown dice nell’intervista: L’ organizzazione che ho creato, GULF WATCH Intelligence Networking System, ha provato per molti  anni a raccogliere queste informazioni per farle diventare pubbliche ed impedire che  possa succedere di nuovo, perché ti  posso garantire che se sono riusciti a passarla liscia su questo argomento  nel 91, l‘hanno passata liscia anche nel 2002 e continueranno a passarla liscia, finché  gli verrà permesso di farlo e questo deve finire.”
Annunci

Pubblicato ottobre 20, 2008 da samuelesiani in Senza categoria

Taggato con , ,

14 risposte a “Un'atomica durante la Guerra del Golfo?

Iscriviti ai commenti con RSS .

  1. Se fosse davvero così sarebbe scioccante oltre che gravissimo!

    Ciao Sam
    Daniele il Rockpoeta

  2. Torrealta sta cercando la collaborazione di altri giornalisti stranieri. Speriamo si riesca a capire se e cosa è accaduto. E allo stesso modo chissà che sta capitando oggi nei territori di guerra…

  3. Fatti che, se accaduti, andrebbero appurati in sede internazionale, vista l’estrema gravità.

  4. Se questa notizia fosse confermata, sarebbe di una gravità inaudita…
    Ma le organizzazioni mondiali cosa ci stanno a fare?

  5. inquietante.. 😐

    sANTAkLAUS – http://www.newspusher.org

  6. Non mi stupirebbe se fosse vero…

  7. John B di giornalettismo non è d’accordo.
    Anche se non tutto quel che scrive è oro colato (su alcuni argomenti che conosco bene è stato “approssimativo”, per usare un eufemismo) io valuterei bene le obiezioni che fa al servizio.

  8. Ma sti americani non si smentiscono mai? Fortuna che sono solo un antiamericanista di primo rango…
    Pat

  9. @ Weissbass: questo è il commento che ho postato nell’articolo che mi segnali.

    Torrealta nella sua inchiesta mi pare che chieda proprio che tali informazioni vengano verificate da altri giornalisti e dalle agenzie (se così si chiamano) di controllo sul nucleare. Fate bene a verificare, ma andrei piuttosto cauto nel voler essere a tutti costi dei debunker vista un iniziale dato di fatto che trovo di un’ingenuità disarmante: se qui si pensa che le armi vengano utilizzate solo dopo che un congresso o un parlamento le ha autorizzate e rese “convenzionali” (non sto parlando solo degli USA, capitemi)… beh, abbiamo punti di vista decisamente diversi… e non sarebbe la prima volta.
    Ma questo è un punto di vista. Vorrei invece sottolineare almeno tre cose che personalmente reputo non corrette nell’articolo: i titoli in primo luogo (ma Giornalettismo ama screditare o sono solo io che sono malpensante?); quindi il punto in cui si parla di fotografie che rappresentano esplosioni di bengala. Perfetto, chi è l’esperto di giornalettismo di armi ed esplosioni? Possiamo sapere da dove questa informazione è stata ricavata? Terzo e ultimo, perché ho letto di fretta: il riferimento al Denver Post senza alcun rimando al documento originale (da dove arriva quanto scritto? Dal link di un link di un link? Chi scrive quell’articolo? E’ affidabile? Oppure Torrealta no e quest’altro – anonimo – sì? Mi devo fidare della parola? E se fosse, che so?, l’omologo USA di Feltri o Giordano?).
    In pratica, mi pare di intendere che il Debunker, su alcuni punti perlomeno, compia molte leggerezze.
    Più che limitarsi a fare il lavoro sporco del Giornale o di Libero, consiglierei agli autori di contattare Torrealta o Rainews24 segnalando quanto rinvenuto. Avrebbe decisamente più utilità. A me hanno risposto per molto meno. Potete provarci se vi interessa davvero capire. Diversamente leggo di nuovo un grande gusto, gratuito, per lo sputtanamento, che qui si chiama “debunking”.

  10. Gregorj
    27 Ottobre 2008 , 19:11
    “Torrealta nella sua inchiesta mi pare che chieda proprio che tali informazioni vengano verificate da altri giornalisti e dalle agenzie (se così si chiamano) di controllo sul nucleare.”

    …che è quello che deve essere fatto PRIMA di pubblicare.

    “se qui si pensa che le armi vengano utilizzate solo dopo che un congresso o un parlamento le ha autorizzate e rese “convenzionali” (non sto parlando solo degli USA, capitemi)… beh, abbiamo punti di vista decisamente diversi…

    mi sembra che di argomenti, John, ne abbia portati anche molti altri. Ad esempio: i segni sul territorio dove sono? E la bomba che dovrebbe “penetrare” nel terreno prima di esplodere, quanto va a fondo? (risposta: una decina di metri). In ogni caso, attenzione: hai prove del contrario o è una tua (legittima) opinione? E se è una tua opinione, puoi postare qualche prova per suffragarla?

    “i titoli in primo luogo (ma Giornalettismo ama screditare o sono solo io che sono malpensante?)”

    Dipende dai punti di vista; ad esempio, qui è stata messa in atto una confutazione con tanto di discussione delle prove, protrattasi per molti commenti nel pezzo precedente. Ma tu parli dei titoli.

    “In pratica, mi pare di intendere che il Debunker, su alcuni punti perlomeno, compia molte leggerezze.”

    Mi sembra che tu però non ne abbia confutata elencata neanche una.

    “Più che limitarsi a fare il lavoro sporco del Giornale o di Libero, consiglierei agli autori di contattare Torrealta o Rainews24 segnalando quanto rinvenuto. ”

    Tu sei certo che non sia stato fatto?

    “Diversamente leggo di nuovo un grande gusto, gratuito, per lo sputtanamento, più qui si chiama “debunking”.”

    Opinioni.

    sam
    27 Ottobre 2008 , 20:13
    “…che è quello che deve essere fatto PRIMA di pubblicare.”

    Non credo che Torrealta, a differenza vostra, abbia tutte queste competenze – da solo – sulle armi e gli effetti del nucleare. Ad ogni modo porta una testimonianza, inedita in Italia, ma non in USA. Che tu sappia l’ex soldato è stato condannato da un tribunale per quanto racconta?

    “mi sembra che di argomenti, John, ne abbia portati anche molti altri. Ad esempio: i segni sul territorio dove sono? E la bomba che dovrebbe “penetrare” nel terreno prima di esplodere, quanto va a fondo? (risposta: una decina di metri). In ogni caso, attenzione: hai prove del contrario o è una tua (legittima) opinione? E se è una tua opinione, puoi postare qualche prova per suffragarla?”

    Dove sono i link e le indicazioni all’ – anonimo – autore del celebre (in casa vostra) Denver post su cui basa parte dell’articolo? Chi è l’ingegnere che vi dà le informazioni sugli effetti di un’arma che non si sa bene neanche che arma è? E chi ha l’esperienza per capire gli effetti sul terreno di tale arma dopo 17 anni, L’avete verificato da google earth comodamente dal vostro comodo studio o ufficio?

    “Dipende dai punti di vista; ad esempio, qui è stata messa in atto una confutazione con tanto di discussione delle prove, protrattasi per molti commenti nel pezzo precedente. Ma tu parli dei titoli.”

    Confutazione? Vedi sopra. Titoli adatti al Giornale. Comunque.

    “Mi sembra che tu però non ne abbia confutata elencata neanche una.”

    Infatti non è mio compito fare il debunker del debunker. Non so chi è il mio vicino di casa, figurati… Lascio a voi ragionare sugli effetti di un’arma sul terreno dopo 17 anni, etc.

    “Tu sei certo che non sia stato fatto?”

    Ragionare con un “collega” è cosa diversa da sputtanarlo. A meno che qui non ci si senta sempre “un po’ più fighi”. Se ragionare implica certi titoli “le bufale di rainews24″, chiaro che verrete presi per 4 polemici. Magari potreste anche aver ragione su alcuni punti, ma verrete scartati in tempo zero.

    “Opinioni.”

    Già, opinioni.

    sam
    27 Ottobre 2008 , 20:23
    invece questo è un tuo commento precedente.

    “Mica che hanno usato l’atomica, altrimenti la situazione sarebbe molto peggiore.”

    Decisamente il parere preudente dell’esperto. “Molto peggiore.” Però…

    Gregorj
    27 Ottobre 2008 , 20:24
    sam, a parte che nel precedente articolo John ha pubblicato le immagini degli effetti dell’esplosione, ti sembra di avermi risposto nel merito?

    Gregorj
    27 Ottobre 2008 , 20:53
    “Non credo che Torrealta, a differenza vostra, abbia tutte queste competenze – da solo – sulle armi e gli effetti del nucleare”.

    Servono appunto a questo i cosiddetti esperti. Nel giornalismo funziona così.

    “Ad ogni modo porta una testimonianza, inedita in Italia, ma non in USA. Che tu sappia l’ex soldato è stato condannato da un tribunale per quanto racconta?”

    E che tu sappia, c’è stato portato? E quale sarebbe l’accusa, nel caso? Troppa libertà di parola?

    “Dove sono i link e le indicazioni all’ – anonimo – autore del celebre (in casa vostra) Denver post su cui basa parte dell’articolo? Chi è l’ingegnere che vi dà le informazioni sugli effetti di un’arma che non si sa bene neanche che arma è? E chi ha l’esperienza per capire gli effetti sul terreno di tale arma dopo 17 anni, L’avete verificato da google earth comodamente dal vostro comodo studio o ufficio?”

    Leggi il precedente articolo.

    “Confutazione? Vedi sopra. Titoli adatti al Giornale. Comunque.”

    Hai mai letto Lotta Continua, o il Manifesto ai tempi belli?

    “Infatti non è mio compito fare il debunker del debunker. Non so chi è il mio vicino di casa, figurati… Lascio a voi ragionare sugli effetti di un’arma sul terreno dopo 17 anni, etc.”

    Eh, sì, perché noi conosciamo gli effetti di cui stai parlando: è successo che bombe nucleare siano state tirate, ricordi? Perché qui non ce ne sono? Due possibili risposte:

    a) li ha nascosti il vento
    b) la bomba non è stata tirata

    Fai tu.

    ““Tu sei certo che non sia stato fatto?”
    Ragionare con un “collega” è cosa diversa da sputtanarlo. A meno che qui non ci si senta sempre “un po’ più fighi”. Se ragionare implica certi titoli “le bufale di rainews24″, chiaro che verrete presi per 4 polemici. Magari potreste anche aver ragione su alcuni punti, ma verrete scartati in tempo zero.”

    Ok, non sei certo che non sia stato fatto. Come volevasi dimostrare.

    ““Opinioni.”
    Già, opinioni.”

    Mentre i fatti e le prove non li hai smentiti. Son cose.

    sam
    27 Ottobre 2008 , 20:55
    Gregory come posso risponderti nel merito se non ho competenze in materia?
    Ti rendi conto che se iniziamo a sputtanare anche chi prova a fare inchieste non pilotate dalla politica ci resta veramente solo Libero, il Giornale e il Foglio? Ve ne rendete conto, o no?
    Non ti poni il dubbio che tutto sommato rainews24 è l’unica emittente italiana a sollevare questo dubbio mentre oggi, tutte le altre emittenti ci parlano dell’uomo più grasso del mondo che si è sposato?!?
    Quanto al merito, quando avrò le esperienze di armi (anche quelle segrete) e sarò sul posto potrò risponderti. Fino a quel punto, se permetti, le mie come anche quelle di John sono opinioni. Con titoli piuttosto antipatici, per giunta.

    Non sai quanto mi ruga che ti dici disponibile al dialogo quando invece il dubbio pare non aleggiare minimamente fra le pagine di questa rivista.
    Non è un caso che se Torrealta è prudente e usa verbi come “potrebbe”… qui si usano frasi come: “l’unico ordigno esistente al mondo che abbia quelle caratteristiche.”
    Ma cosa diavolo ne sapete degli armamenti più o meno convenzionali di uno stato estero? Ma se da noi, manco ancora sappiamo la verità di Ustica!!!!
    Dannata, dannatissima presunzione. Fa più danni del leccaculismo del potente di turno.

    Gregorj
    27 Ottobre 2008 , 21:02
    “Gregory come posso risponderti nel merito se non ho competenze in materia?
    Ti rendi conto che se iniziamo a sputtanare anche chi prova a fare inchieste non pilotate dalla politica ci resta veramente solo Libero, il Giornale e il Foglio? Ve ne rendete conto, o no?”

    Credo che tu sia molto confuso riguardo il ruolo della stampa e il significato delle parole. Fare un’inchiesta, nel giornalismo, significa accertare dei fatti come veri e acclarati, non dire che potrebbero essere accaduti. Ah, è inutile che continui con questa storia del Giornale e del Foglio: perché con questo tu dimostri di volerla buttare in politica.

    “Non ti poni il dubbio che tutto sommato rainews24 è l’unica emittente italiana a sollevare questo dubbio mentre oggi, tutte le altre emittenti ci parlano dell’uomo più grasso del mondo che si è sposato?!?”

    Quindi tu se io metto qui un articolo che dice che Berlusconi ha appena rubato l’oro a Bankitalia, ci credi perché sono l’unico a dirlo?

    “Quanto al merito, quando avrò le esperienze di armi (anche quelle segrete) e sarò sul posto potrò risponderti. Fino a quel punto, se permetti, le mie come anche quelle di John sono opinioni. Con titoli piuttosto antipatici, per giunta.”

    No, non è vero. Tu, come Pensatoio nei commenti al pezzo precedente, hai provato a rispondere nel merito, e adesso invece replichi con obiezioni “di metodo”. Che non cambiano, però, la sostanza della…

  11. Perché non riesco a stupirmi più di nulla? Perché niente mi sembra più eccessivo?

  12. preziossimo. non ne sapevo nulla. anche se sì… in effetti… vero o meno, non c’è bisogno di una bomba atomica “segreta” per condannare coloro (cioè gli americani, cioè l’occidente, cioè tutti noi) che l’avrebbero fatta esplodere…

    peter

  13. Mi sono sempre chiesta perchè dal 1999 i terremoti siano aumentati rispetto alla magnitudo e ai numeri degli avvenimenti.
    Basta guardare gli eventi e farne il calcolo rispetto agli anni precedenti.
    Nessuno ne parla ma i geologi lo sanno bene.
    Ho formulato ipotesi rispetto le varie congiunzioni astronomiche ma anche rispetto al nostro magnetismo che sta cambiando.
    Questa è una ipotesi che mi fa riflettere e se vera anche solo in parte mi fa inorridire.
    In effetti puo essere una causa determinante Bisognerebbe andarsi a controllare i bata base degli eventi con i terremoti e chi sa che ne puo saltare fuori.
    In occasione del grosso terremoto nel 2004 in effetti un paese mi sembra il libano fece un esperimento nucleare sotto il suolo Spero di aver dato spunto per nuovi studi e relazioni sui terremoti.

  14. senza offesa, ma preferisco che ogni affermazione sia supportata da fonti, riferimenti,etc. In questo caso non ne vedo, non vedo nemmeno il tuo nome.
    Leggo affermazioni che reputo fantascientiche e piuttosto confuse: congiunzioni astronomiche… mi sembra il Libano…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: