Travaglio – Capezzone 1 – 0   10 comments

capezzone

Questa sera, ad Otto e mezzo ospiti Travaglio e Capezzone. Non c’è stata partita.

Da oggi, il primo della classe, Daniele Capezzone è solo il "replicante di Sgarbi"…

Travaglio potrà non piacere, ma è indubbiamente un genio del male.

Annunci

Pubblicato novembre 14, 2008 da samuelesiani in Senza categoria

10 risposte a “Travaglio – Capezzone 1 – 0

Iscriviti ai commenti con RSS .

  1. “replicante di Sgarbi” è piuttosto cattiva, ma non si avvicina alla verità. Sgarbi è proprio un altro pianeta (ora per esempio è sindaco di Salemi!)
    Ciao e grazie di tutto!

  2. Ho visto “l’incontro”. Guarda, magari Travaglioè anche un genio del male, ma Capezzone ce la mette davvero tutta per superare Sgarbi. Almeno a quello a volte si perdona per via del fatto che, quando non delira, riesce ad affascinarti con le sue lezioni sull’arte. Capezzone nemmeno quello…

  3. Aspetta, genio del male è un complimento per aver messo all’angolo quell’ipocrita di Capezzone.
    Quanto a Sgarbi non condivido. L’ho sentito commentare alcuni quadri con la stessa precisione e cura di come avrei potuto fare io con un paio di esami di storia dell’arte alle spalle all’Università.
    Più probabile che sia un buon venditore.
    sam

  4. Capezzone già mi stava antipatico quando stava coi Radicali, figuriamoci ora…
    Spettacolo niente male comunque su La7.

  5. Infatti, Lu. Già è poco simpatico. Il problema è che è un bell’ipocrita.

  6. Capezzone è l’emblema del politico italiano privo di credibilità. Come può un ex-radicale, e non uno qualsiasi attenzione, un ex-segretario, passare da un partito antiproibizionista, laicissimo, pro-aborto (anche se è una bruttissima definizione, ma giusto per capirci in fretta) a Forza Italia!!! Patria di mafiosi, piduisti, collusi con il clero più politicizzato, etc etc.
    Io sono convinto che un liberale serio sia più in crisi di rappresentanza di uno di sinistra serio… o no?! Va bè, è una bella lotta.

  7. Veramente mi sembra che sia stato Travaglio a perderci di più nel dibattito. Lui che da sempre aveva l’immagine del giornalista pacato, tranquillo, ecc.. provoca ma cade nella seguente provocazione di Capezzone. All’ex radicale, che sarà quello che sarà, va il merito di aver mostrato un lato del suo avversario che mai si era visto, screditandolo agli occhi del pubblico (almeno ai miei), facendogli perdere la qualità che lo rendeva più forte nei dibattiti: l’impassibilità. Insomma, per me Travaglio ha mostrato “debolezza”.
    Ci tenevo comunque a dire che il mio giudizio riguarda solo la parte “oratoria” del dibattito, non quella politica. Per me infatti entrambi ci raccontano delle fregnacce per prendere soldi.

  8. @utente anonimo. Non capisco perché questo cieco e qualunquista giudizio tranchant sulle presunte “fregnacce” raccontate dai due individui. Passi per Capezzone (e nota bene, perché politico, non perché di centrodestra) ma non per Travaglio che racconta fatti. E’ possibile che per convenienza ne ometta qualcuno (cosa che io personalmente non credo, ma per carità potrebbe essere), ma quelli che racconta sono tutti veri e verificabili.
    Massimo.

  9. Quanto alla questione del “nervosismo”… mi sembra un falso problema. E’ più che normale e umano innervosirsi quando di fronte hai uno che non ti lascia parlare. Per me lo squallore del dibattito lo ha provocato Capezzone con il suo atteggiamento molto Sgarbi ma anche molto Elio Vito. Sgarbi quando discute argomenta, loro (Vito e Capezzone) no. Parlano sopra proprio per evitare che il loro avversario politico argomenti. La pochezza intellettuale e culturale di questi rampanti giovani di centrodestra si vede anche da questo. Massimo

  10. Capezzone secondo me non ha perso solo 1 a 0!…E non perchè dall’altra parte ci fosse Travaglio (anzi, non solo!..), ma proprio perchè Capezzone ha passato tutto il “dibattito” a dimostrare la pochezza delle sue parole e della sua esistenza politica!…Dimostrando poi per l’ennesima volta (nel caso ve ne fosse ancora il bisogno!..) che stare nel cosìddetto centro-destra non vuol dire stare con Berlusconi…ma bensì significa stargli sotto o al massimo davanti per prendersi gli “sputi” a lui destinati!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: