Uccide più la famiglia della mafia   8 comments

Forse sarà il caso di smetterla di riempirsi la bocca con la parola famiglia come fosse, aprioristicamente, una cosa sacra e la si inizi a guardare per quello che è: un insieme di persone. Persone che spesso nemmeno si scelgono (non solo genitori e figli, ma talvolta nemmeno marito e moglie).
Dove si può crescere, svilupparsi e andare verso il futuro o rimanere schiacciati, schiavi, o peggio morire.

Da rainews24:

Un morto ogni due giorni, oltre 1.300 vittime in sei anni: la famiglia italiana uccide piu’ della mafia, della criminalita’ organizzata straniera e di quella comune.

E quello che dovrebbe essere il luogo piu’ sicuro, la casa, si trasforma invece nel luogo a piu’ elevato rischio, come stanno a dimostrare gli ultimi fatti di sangue avvenuti nelle ultime ore a Foggia, Siena, Campobasso e nelle Marche.

Dai dati degli ultimi due rapporti Eures-Ansa sull’omicidio volontario in Italia – relativi agli anni 2005 e 2006 – emerge una realta’ inequivocabile: un omicidio su tre avviene in ambito familiare.

Annunci

Pubblicato gennaio 22, 2009 da samuelesiani in Senza categoria

Taggato con ,

8 risposte a “Uccide più la famiglia della mafia

Iscriviti ai commenti con RSS .

  1. Beh la mafia quando uccide lo fa scientemente e come ultima risorsa senza raptus e non per ragioni di disadattamento.

    Questo credo possa spiegare i dat in questione; resta preoccupante l’escalation di violenza tra le mura domestiche su questo non ci piove.

    PS: grazie del link ho letto :-)))
    Daniele il Rockpoeta

  2. quindi dici che la famiglia, intesa come prima forma di società non è più valida? o forse nè è la migliore espressione?

    Ciao Sam

    Gians

  3. Credo sia utile smetterla di parlarne come se la “famiglia” fosse in sé un valore. Meglio prestare un po’ più di attenzione all’individuo, non trovi?

  4. E’ stato sempre così…

  5. Al sud è desolante riscontrare quanto sia permeata tra i “principi fondamentali” dell’esistenza l’idea che bisogna assolutamente farsi una famiglia, altrimenti non si è nessuno. Molti la famiglia se la fanno piacere, molti devono farsi convincere a creare un proprio nucleo familiare, quando invece vorrebbero ancora del tempo per capire cosa aspettarsi davvero dalla vita!
    Certo il discorso non va generalizzato, ma niente è casuale a questo mondo. E se è dalla famiglia, il cosìdetto “bene primario”, che spesso proviene il male…beh, allora questo concetto di “bene” s’è davvero definitivamente alterato..

  6. Concordo Nick…

  7. volete vedere come si fa "disinformazione?La famiglia, secondo l'articolo, uccide più della mafia. E non c'è neppure l'aggravante dell'associazione a delinquere… L'allarme che viene dagli avvocati matrimonialisti é commovente; il movente passionale sta nel 26% dei delitti. Peccato che non si dica che è spesso associato a separazioni condotte male… Allora non sarebbe più semplice dire che le separazioni uccidono? Poi ci sono le mamme che affogano i figli: anche qui, perché non si parla della solitudine, dell'assenza di servizi di sostegno, della mancanza di reti (familiari e non ) che facciano da paracadute a questi casi drammatici? Troppo complicato, bisognerebbe pensare e cercare di progettare soluzioni. Molto meglio distruggere quello che c'è di più buono e di sacro. Perché nessuno si domanda quanto uccide la stupidità?

  8. Il fatto che tu usi il termine sacro mi dimostra appunto il tuo livello di stupidità.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: