A Rosarno abbiamo perso tutti   5 comments

La quasi guerra civile scoppiata a Rosarno, con la conseguente mesta diaspora di immigrati, mi fa pensare a come, in questo caso, abbiamo perso tutti: ha perso la società civile, nel senso anche letterario del termine; ha perso l’integrazione e chi si è speso per questa; hanno perso gli stessi immigrati, schiavi moderni costretti alla miseria ed oggi ad un allontanamento verso un’altra miseria.

Se c’è un vincitore, quella è la ‘Ndrangheta che ha sfruttato quella povera gente e oggi porta il suo peso sulla popolazione per riportare l’ordine sul territorio. Con la violenza. Esattamente come è accaduto in Campania da parte della Camorra, contro gli accampamenti rom.

Una situazione incredibilmente delicata  (invito alla lettura di questo articolo di Peacelink) che dovrà essere gestita da un Governo ignobile come questo… e con un’opposizione come questa.

Il Governo alzerà la voce, i giornali si spenderanno contro gli immigrati (da destra) e contro le affermazioni razziste (da sinistra). E tutto resterà come prima. Forse arriveranno altri schiavi e il territorio sarà di nuovo abbandonato a se stesso.

Annunci

5 risposte a “A Rosarno abbiamo perso tutti

Iscriviti ai commenti con RSS .

  1. la colpa è degli immigrati
    se invece di sfasciare ed aggredire gente a caso avessero solo fatto una manifestazione anche bloccando le strade ed avessero cominciato a dialogare con la gente (a rosarno non sono tutti proprietari di aranceti e mafiosi), con le istituzioni, con la chiesa locale avrebbero avuto tutta l’italia dalla loro parte
    così hanno dimostrato solo di essere dei selvaggi ed hanno impaurito l’italia intera e sarà ancora più razzismo

  2. bisognerebbe essere parte del sistema di migranti sfruttati dalla mafia e constretti a vivere in condizioni disdicevoli per poter affermare con certezza che loro sbagliano. Quando arrivi ad un certo limite di sopportabilitò reagisci in maniera scomposta e animalesca. loro non sono bestie. vanno stigmatizzate tutte le loro reazioni violente e incivili, ma rendiamoci conto della situazione di isolamento e ghettizzazione cui li hanno costretti a vievere anche gli altri civili. prima di tirare ogni conclusione.

  3. Grazie Cappellaio per aver risposto tu a chi ha la verità in tasca, ma per chissà quali motivi è sempre anonimo…

  4. quanto è semplice gridare alla violenza, all’aggressione, al torto, quando è il minore, l’inferiore, il DIVERSO ad esagerare.
    perchè nessuno si è mai alzato in piedi  a dire qualcosa circa gli schifosi che tenevano questi ragazzi in tane fino all’altro giorno? che gli davano una paga da negrieri in cambio di tanta fatica? mi fate pena.
    datti un’occhiata qui (se non l’hai già fatto) come al solito vengo a fare la maestrina :o).

    bada te se mi tocca esse d’accordo coi baciapile.

  5. Io invece manco ho bisogno dei baciapile, che vanno a corrente alternata.
    Già a maggio dello scorso anno erano stati arrestati tot "imprenditori locali" con l’accusa di riduzione in schiavitù.

    Comunque, questa storia almeno è venuta fuori. Temo di più per quelle di cui ancora non sappiamo nulla. Quelli che nelle tane ci sono ancora.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: