Morto il presidente polacco Lech Kaczynski   17 comments


Una delle figure più oscurantiste dell’Unione Europea è morta ieri in un incidente aereo (sarà veramente un incidente?).

Il presidente polacco Lech Kaczynski, insieme al fratello gemello, ha tenuto la Polonia in un medioevo ideologico sfoggiando un integralismo cattolico che fa orrore. La loro ideologia era populista, antieuropea, nazionalista, ultraconservatrice. Non a caso apprezzata tra le persone delle campagne, e tra gli strati della popolazione meno istruita e più impaurita che fecero vincere loro le elezioni del 2005.

I gemelli non hanno mai nascosto il loro pensiero anti-abortista, contro gli omosessuali, contro qualsiasi diritto civile. Non è un caso che la Polonia avesse già ricevuto la visita estatica di Ratzinger.

Con questa morte, l’Europa dei diritti può tirare un sospiro di sollievo.

Annunci

Pubblicato aprile 11, 2010 da samuelesiani in Senza categoria

Taggato con ,

17 risposte a “Morto il presidente polacco Lech Kaczynski

Iscriviti ai commenti con RSS .

  1. Sam, ero a un passo dal scriverne pure io, ma va bene tu lo hai fatto e anche meglio di quanto potessi fare io, una cosa è certa, morto il capobasltone, di certo non si estirpa l'arroganza di chi gli stva dietro, quindi il risultalto davvero è ben poca cosa.Gians

  2. spero che il fratello non riprenda il potere. ma comunque c'è una chance in più. sono ottimista.

  3. Perché nel giorno del nostro lutto nazionale ci offendete?!Non avete rispetto né per morti né per vivi!Con queste parole offendete non solo il NOSTRO Presidente ma anche la nostra storia e la nostra nazione che non conoscete e non capite. Oggi anche gli anniversari polacchi del Presidente rispettano tutti i morti nella catastrofe, rispettano il dolore delle famiglie che hanno perso i parenti, ma voi non avete nessun rispetto per nessuno.Che gente siete?!Sono POLACCA e sono ORGOGLIOSA del mio Presidente!Guardate quanti polacchi salutano oggi il loro Presidente!Se l'amore per la propria patria, per la storia della propria nazione e per la vita umana, significa secondo voi il conservatismo e ritorno al medioevo, oggi tutti i polacchi uniti intorno alla salma del loro Presidento sono "conservatisti".Abbiate un po' di rispetto per il nostro dolore ed anche per 22000 polacchi che nel 1940 sono stati uccisi dai Russi a Katyn, se siete in grado di capire qualunque dolore.Elzbieta, POLACCA

  4. Rispetto il vostro dolore. Avete ferite evidentemente aperte, come ogni nazione. In questo senso lei mi parla dei morti del 1940, ma nulla centra col mio discorso che era semplice: il vostro presidente era, dal mio punto di vista, un pericolo per l'Europa unita e per la via dei diritti.Non lo piango, non lo rimpiango. Anzi spero che da questo lutto, la Polonia scelga una nuova via di apertura e non quella della chiusura proposta dal partito di governo.Rispetti anche lei la mia posizione.

  5. Piuttosto dovrete guardare  se stessi, vostro paese.A proposito del vostro Premier  c'e ne tanto da dire invece di criticare i morti.Meno male Lui che il vostro Premier.

  6. Infatti anche con il nostro premier, il nostro paese sta andando indietro economicamente, ma soprattutto culturalmente. E il nostro, non è assolutamente secondo al vostro.

  7. Scusa…Siete senza cuore. Non vedete nessuno all di fuori di Voi stesso! Con queste parole certamente offendete non solo il nostro Presidente ma anche la nostra storia e la nostra nazione che non conoscete e non capite. Nel questo incidente non era solo il Nostro presidente, ma anche alte cariche dello stato (una grossa fetta della classe dirigente polacca). In questo momento veramente drammatico per La Polonia Vi prego…pensate bene cosa vuolete dire..forse e` meglio per tutti!!! P.S. Ringrazio a tutti gli Italiani che insieme a noi stanno vivendo questo momento di grande tragedia del popolo polacco e che condividono il nostro dolore..

  8. Non ho detto una parola sui 68 morti dell'incidente o sulla vostra storia. Non mi sono neppure rallegrato per la morte del suo presidente.Ho detto che non lo rimpiango, che per me resta un pernicioso oscurantista anche se lo ama tanto, e che con la sua morte spero che la Polonia scelga una via opposta: quella dei diritti, quella dell'Europa, quella del rispetto delle diversità, quella della laicità. Cose impossibili con il presidente da lei tanto amato, e quindi impossibili anche per lei.Per favore, la smetta di mettermi in bocca cose che non ho detto.

  9. Cara Elzbieta.é difficcile che loro ci capiranno.Io sono del opposizione e sicuramente non voterei Lech Kaczynski o il suo partito,ma mi dispiace per la Sua morte e tutti altri ed ora piango,piango con tutta La Nazione per la morte di un essere umano.Lui non era un Pinochet ,non era ne anche un Berlusconi ,era Polacco migliore Presidente che mai abbiamo avuto dopo la caduta del comunismo con l'ideologia diversa è vero.Ma lo abbiamo scelto noi e lo rispettiamo.Adesso siamo tutti uniti nel dolore di questa tragedia.NYT ha scritto "guardate i Polachi e imparate".Non so che intenzioni ha auttore di questo blog ma ha poca importanza ,perchè le foto e le notizie parlano per se.Arrivano condoglianze dal tutto il mondo.Mentre loro tirano un sospiro di solievo noi ci uniamo destra e sinistra e andiamo avanti sempre più forti nella crescità,nello sviluppo verso Europa Unità.Invece saranno loro a trovarsi fra poco nel medioevo.

  10. Senza il vostro presidente, sì, andrete più speditamente verso l'Europa.

  11. Inffatti questo che facciamo con o senza il Nostro Presidente ,cosa che  non si può dire di voi.

  12. Ha assolutamente ragione. Siamo messi molto, molto, molto male.E anche da noi se morisse questo presidente che non ha fatto altro che curare i suoi interessi e raccontare barzellette e favole, mi creda, ci sarebbero le piazze piene di gente che piange un "giusto".

  13. è di cattivo gusto insultare un defunto, giustissimo, ma è altrettanto ridicolo osannarlo postmortem.non conoscevo questo uomo politico, da quello che però samuele dice non mi pare una grossa perdita per la civiltà.per ciò che concerne la situazione italiana, non riesco a dire niente che non sia SCHIFO, peraltro, se più di una volta si è parlato di analogie tra il nostro paese e quelli sudamericani o dell'europa orientale, un motivo c'è.

  14. Per quanto riguarda i diritti era politicamente come Borghezio. Non riesco a capire come si possa piantare su sto casino se si dice che era un pericolo per l'Europa.

  15. il popolo polacco sta dando al mondo una lezione di vera democrazia: indipendentemente dalle rispettive posizioni politiche, mim sembra indegno parlare come quegli sputa sentenze di cui sopra….La vignetta dell'Unità "chi troppo e chi niente" è lo schifoso compendio dell'odio marcio radicato nelle menti di nostalgici staliniani.

  16. Non cancello il tuo commento anonimo, solo per dimostrare come parla un cretino.

  17. vabbè, sam, alla fine sai che c'è?sarà stato eletto sto fenomeno no? bene, almeno in polonia non si vergognano di mostrare per chi hanno votato.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: