Archivio per novembre 2011

Splinder chiude   5 comments

La piattaforma che ha ospitato migliaia  e migliaia di blog, tra cui il mio nato nel lontano 2006, sta per chiudere i battenti. E lo farà il 31 gennaio 2012, con un stringatissimo annuncio:

Avviso per gli utenti

ATTENZIONE!
A partire dal 31 Gennaio 2012 il servizio Splinder verrà dismesso.
A breve verrà inviata una comunicazione con le indicazioni da seguire per recuperare tutti i contenuti dei blog ospitati. Sarà inoltre possibile attivare un redirect su un nuovo indirizzo web.

Ora non c'è spazio per la malinconia, ma si deve correre ai ripari. A chi passa di qui o avesse bisogno, sappia che il blogger Aioros (dio gliene renda merito) ha sviluppato una procedura per esportare il proprio blog su altra piattaforma, salvando anni e anni di diario online, commenti, etc.

Quindi bando alle ciance e buon lavoro. Io so già che sclererò.

Pubblicato novembre 24, 2011 da samuelesiani in il cassetto della credenza

Taggato con ,

Grazie Zapatero   4 comments

“Riconosciamo oggi in Spagna il diritto a contrarre matrimonio con persone dello stesso sesso.
Non siamo i primi e sono sicuro che dopo di noi verranno molti altri Paesi spinti da due forze inarrestabili: la libertà e l’uguaglianza.
Si tratta di un piccolo cambiamento nel testo della legge che comporta un im­menso cambiamento nelle vite di mi­gliaia di concittadini.
Non stiamo legi­ferando per gente remota e sconosciuta; stiamo allargando la possibilità di es­sere felici per i nostri vicini, i nostri compagni di lavoro, i nostri amici, i nostri familiari ed allo stesso tempo stiamo construendo un paese più one­sto, perché una società onesta è una società che non umilia i suoi membri. I nostri figli ci guarderebbero con incre­dulità se gli raccontassimo che non molto tempo fa le loro madri avevano meno diritti dei loro padri, che le per­sone dovevano continuare a restare unite nel matrimonio, aldilà della pro­pria volontà, quando non erano più ca­paci di convivere insieme. Oggi pos­siamo offrire una bella lezione: ogni diritto conquistato, ogni libertà rag­giunta, è stato il frutto dello sforzo e del sacrificio di molte persone che dobbiamo oggi riconoscere e di cui dobbiamo essere orgogliosi.”

José Luis Rodríguez Zapatero, giugno 2005

Fiducioso   2 comments

Io comunque sono abbastanza fiducioso in Monti e in un qualsiasi governo fatto da tecnici e perfino di burocrati o eurocrati.
Del resto, qualunque cosa è meglio di quella banda di arroganti inetti che abbiamo avuto con B.

Tuttavia, resta un problema basilare: qualsiasi governo, fosse anche un governo esportato direttamente dalla Germania, dovrà fare i conti con quell'esercito di papponi, lacché, scilipoti, subrette, analfabeti di ritorno e lobbysti che siedono in Parlamento per merito delle segreterie dei partiti.

Vedremo… 

Pubblicato novembre 15, 2011 da samuelesiani in mondotondo mondoquadro, povera patria

Taggato con

Il cardinal Nosiglia e Halloween   4 comments

Nei giorni della vigilia e della festa di Ognissanti, il TG3 Piemonte (diventato, per l'occasione, il TG3 Diocesi del Piemonte) ci ha puntualmente informati del fastidio del nuovo vescovo di Torino, monsignor Noviglia, nei confronti della festa di Halloween, poiché la festa non appartiene alla nostra tradizione ma a quella americana (qualcuno lo informi che è una festa celtica e non americana, grazie).
Probabilmente, quella stessa tradizione per la quale il precedente vescovo di Torino, il cardinale Poletto, ci avvertiva che "la città non è pronta a mescolare campanili e minareti" (ora, con la sentenza del Tar, Poletto e i leghisti sono stati messi al loro posto).

Un ateo mangiapreti come me non può che sorridere amaro del fatto che il principale esponente torinese di una delle più pestilenziali scaramanzie che continuano a tenere il mondo, o gran parte di esso, in schiavitù e nel conservatorismo più cieco, si permetta di contestare una festa assolutamente innocua quale Halloween.

In pratica, i rappresentanti di quella religione che ha nel suo repertorio da circo la liquefazione del sangue di San Gennaro, il sudario di Giesù, e tutta una serie di reliquie, ossa, capelli, denti da baciare, si sentono offesi dal "trick or treat" dei bambini?

 

Nota a margine: in Francia, ad Avignone, un gruppetto di allegri cattolici hanno distrutto un'opera di Serrano che rappresentava un piccolo crocifisso immerso in un barattolo d'urina (qui sopra). Sempre in Francia, ma a Parigi, è stato dato fuoco alla sede di un giornale satirico che si era permesso di indicare Maometto come vicedirettore in un numero speciale sulla vittoria dei fondamentalisti in Tunisia.
Questo è il mondo in mano ai religiosi: un mondo di merda.